Amazon Click per la scuola

Amazon - Un Click per la scuola 

Da quest'anno la nostra scuola aderisce all'iniziativa "Un click per la scuola" di Amazon.

Per partecipare all'Iniziativa devi:

• visitare il sito www.unclickperlascuola.it

• selezionare la Scuola che desideri supportare: Istituto Principessa Clotilde di Savoia (**Attenzione: selezionare la scuola con indirizzo VIA ASSIETTA 28/A**), autenticandoti su www.unclickperlascuola.it con le tue credenziali Amazon.it o creare un account Amazon.it qualora tu non sia già cliente

• effettuare acquisti su Amazon.it per far sì che Amazon doni alla Scuola che hai selezionato una percentuale del valore dei prodotti acquistati, sotto forma di credito virtuale.

Le informazioni relative ai tuoi acquisti effettuati su Amazon.it non verranno in nessun caso condivise con la Scuola da te selezionata.

Presentazione dell'anno scolastico 2019/2020

Qui potete scaricare le slides di presentazione dell'anno scolastico (riunione genitori scuola primaria)

Qui, invece, potete scaricare il PTOF (Piano Triennale dell'Offerta Formativa)

OPEN DAYS

OPEN DAYS all'Istituto Principessa Clotilde di Savoia (scuola dell'infanzia e scuola primaria)

Vieni a visitare e conoscere il nostro Istituto in Via Assietta 28/A:

sabato 18 gennaio 2020 dalle 15,00 alle 18,00

Le insegnanti saranno disponibili a presentarti il nostro progetto educativo e ti guideranno a scoprire gli spazi accoglienti della nostra scuola. Scoprirai cos'è il nostro progetto di insegnamento della lingua inglese con insegnanti madrelingua e con il metodo Clil, quali sono le attività proposte nel laboratorio di informatica, i laboratori musicali e molto altro...

Per ulteriori informazioni visita il nostro sito www.istitutoprincipessaclotilde.it oppure scrivi a: info@istitutoprincipessaclotilde.it

Inoltre apriremo le porte della nostra scuola primaria TUTTI I GIOVEDI' DALLE 12:00 ALLE 13:00 (previo appuntamento), per darvi la possibilità di vedere, durante l'orario di lezione, come alunni e insegnanti lavorano insieme. Avrete quindi la possibilità di assistere alle lezioni curricolari e a quelle di inglese, musica e informatica. E' previsto un numero chiuso e la partecipazione è su richiesta via mail (info@istitutoprincipessaclotilde.it) o telefonica (375 6057688).

Estate Ragazzi 2015: i nostri esperimenti scientifici

Ecco le istruzioni per riprodurre a casa alcuni degli esperimenti che abbiamo realizzato durante l'Estate Ragazzi appena conclusa.

Fuochi artificiali nel latte

imagesNecessario per l'esperimento:

Latte intero, Un piatto piano, Colorante alimentare, Detersivo liquido per lavastoviglie, Cotton fioc, Un bicchiere.

Procedimento:

Versare un po’ di latte nel piatto (è sufficiente una piccola quantità, che ricopra il fondo del piatto). Versare qualche goccia di detersivo per piatti in un bicchiere. Aggiungere qualche goccia di colorante nel latte. Quindi, bagnare la punta del cotton fioc nel detersivo e toccare il latte con la punta del cotton fioc bagnata dal detersivo. Le gocce di colorante si dovrebbero muovere per formare strane forme nel latte.

Spiegazione scientifica:

Il latte è costituito principalmente da acqua ma contiene diversi tipi di molecole, tra cui grassi. I grassi sono sospesi in soluzione come minutissime goccioline e, insieme alle proteine, sono sensibili ai cambiamenti che avvengono nella soluzione. Quando si introduce il detersivo nel latte, accadono diverse cose contemporaneamente. La magia dei colori e la loro esplosione dipendono dalla chimica di quella piccola goccia di sapone! Il detersivo abbassa la tensione superficiale del liquido e, in questo modo, il colorante alimentare è libero di fluire attraverso il latte.

Hovercraft

Necessario per l'esperimento:

un vecchio cd o dvd
un tappo a valvola (come quello del detersivo per i piatti o delle bevande energetiche)
un palloncino
colla a caldo o scotch

Procedimento:

Con la colla a caldo (oppure con scotch molto resistente) applicare il tappo a valvola sul cd, esattamente sopra il buco centrale del cd. 
Spignere la valvola in basso, in modo che il tappo sia chiuso.
Gonfiare il palloncino e avvolgere l'imboccatura in modo che non si sgonfi, quindi inserirlo sul tappo a valvola. 
"Srotolare" l'imboccatura del palloncino, in modo che l'aria sia libera di uscire e sollevare il tappo a valvola in modo che l'aria possa uscire.
Dando un lieve spinta l'hovercraft inizierà a muoversi!

Spiegazione scientifica:

Ogni corpo permane nel suo stato di quiete o di moto rettilineo uniforme, a meno che una forza esterna ne modifichi lo stato di moto. In sintesi se noi diamo una spinta iniziale all'hovercraft questo continuerà a muoversi senza risentire della forza di attrito che tenderebbe a fermarlo. Per far questo l'hovercraft sfrutta la legge di Hooke: se noi deformiamo un materiale elastico questo cercherà di tornare nella sua forma iniziale. In sintesi, gonfiando il palloncino noi accumuliamo energia potenziale elastica che viene trasformata in energia cinetica delle particelle dell'aria che urtano prima la superficie su cui è poggiato l'hovercraft e poi la superficie dell'hovercraft stesso esercitando una forza uguale e contraria alla forza peso. In questo modo le risultanti delle forze sono nulle e l'hovercraft non toccando per terra non subisce nessun attrito radente. Ovviamente non è possibile eliminare l'attrito viscoso che si esercita fra l'hovercraft e l'aria, infatti dopo un pò l'hovercraft si fermerà.

Il vulcano

Necessario per l'esperimento:

aceto
bicarbonato
colorante rosso
un bicchiere
sabbia o qualsiasi cosa possa essere utilizzato come base per il vulcano

Procedimento:

Costruire la base del vulcano e al centro porre un bicchiere. 
Mettere tre cucchiai di bicarbonato di sodio nel bicchiere e qualche goccia di colorante rosso. A questo punto versare un bicchiere di aceto nel bicchiere e...il vulcano erutterà!

Spiegazione scientifica:

Si tratta di una reazione acido-base dove l’acido è l’aceto (ma può essere utilizzato anche il limone) e la base è il bicarbonato, un sale di sodio leggermente basico. Le due sostanze a contatto reagiscono istantaneamente formando bolle di anidride carbonica e una schiuma densa che dà un effetto molto realistico. La maggior quantità di schiuma si forma con un rapporto 1/6 tra bicarbonato e aceto (10 gr di bicarbonato / 60 ml di aceto).

Gelato senza gelatiera

Esperimenti-scientifici-per-bambini-Ghiaccio-e-sale-il-gelato-senza-gelatiera-4-2Necessario per l'esperimento:

Latte intero, zucchero, aroma di vaniglia, panna, un sacchetto piccolo da freezer, un sacchetto grande da freezer, ghiaccio.

Procedimento:

Misurare 100 ml di latte e versare nel sacchetto piccolo. Poi aggiungere 1 cucchiaino di zucchero, un cucchiaino di panna e l'essenza di vaniglia. Chiudere con cura il sacchetto. Prendere dal freezer dieci cubetti di ghiaccio e versarli nel sacchetto grande. Spargere sopra 3 cucchiaini di sale. Agitare energicamente i sacchetti per almeno 5 minuti. Quindi, aprire il sacchetto piccolo e...assaggiare!

Spiegazione scientifica:

Il gelato è uno degli alimenti più complessi che ci siano. Si ottiene portando allo stato solido, attraverso il freddo (congelamento), una miscela di ingredienti quali latte, uova, zuccheri, cacao, frutta. Quello che si realizza, preparando il gelato, è l’equilibrio tra ingredienti congelabili (acqua) e incongelabili (zuccheri). Il gelato, scientificamente, è una sospensione, un’emulsione e una schiuma. Come tutte le schiume, è fatto di aria che rimane intrappolata, sottoforma di piccolissime bolle, all’interno della miscela di latte e zucchero, rendendo il gelato soffice. L’aggiunta di sale aumenta la temperatura di fusione del ghiaccio. Per questa trasformazione è richiesta energia, che viene sottratta alla miscela di latte a zucchero a contatto con il ghiaccio. Perdendo calore, la miscela si raffredda velocemente, fino a gelare.

Usiamo i cookies per darti un'esperienza pratica e senza soluzione di continuità sul nostro sito. Continuando a navigare in questo sito, concordi con la nostra politica sui cookie. Scopri di più cliccando su Privacy Policy . To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive Module Information